Integratore Alimentare

ACNEBIO Pro stick pack

26.50

Integratore alimentare a base di probiotici vivi

Acnebio PRO è un integratore alimentare con edulcorante a base di probiotici vivi (Saccharomyces cerevisiae 3 miliardi per razione giornaliera), vitamine e minerali. Niacina, biotina, zinco e vitamina A contribuiscono al mantenimento di una pelle normale. Adatto a vegetariani e vegani. Senza glutine e lattosio.

GUSTO CACAO

Sciogliere il contenuto di 1 stick pack in circa mezzo bicchiere di acqua (80-100 ml) o altra bevanda di proprio gradimento (latte, bevanda vegetale di soia, riso, mandorla, ecc.).
Mescolare bene fino a completa solubilizzazione della polvere.
Assumere 1 volta al giorno a partire dai 10 anni di età.

Inulina (fibra solubile), LYNSIDE® Acty SCI (Saccharomyces cerevisiae 10 miliardi UFC/g), cacao magro in polvere, niacina (nicotinamide), agente antiagglomerante: biossido di silicio; aromi, citrato di zinco, addensanti: gomma di xantano, gomma di guar; vitamina A (acetato di retinile), edulcorante: sucralosio; biotina (D-biotina). LYNSIDE® is a trademark of Gnosis by Lesaffre

 

Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni d’età. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

 24 stick pack da 1,5 gr

Saccharomyces cerevisiae

3 miliardi per razione giornaliera

Niacina

54 mg

Zinco

7,5 mg

Vitamina A

1200 μg

Biotina

450 μg

ACNEBIO PRO

Integratore alimentare a base di probiotici vivi
per il benessere della pelle

  • Saccharomyces cerevisiae ​

    Probiotico vivo - 10 miliardi UFC/g pari a cellule vive.

  • Niacina - Biotina - Zinco - Vitamina A

    Contribuiscono al mantenimento di una pelle normale.

L'asse cute-intestino

L'alterazione del microbiota intestinale e la stessa integrità del tratto gastrointestinale sono fattori contribuenti nel processo di patologie cutanee, tra cui l'acne. Una delle cause di disbiosi intestinale è rappresentato dall‘uso prolungato ed eccessivo delle terapie antibiotiche nel trattamento dell’acne, sempre meno efficaci a causa del fenomeno dell’antibiotico-resistenza.